Come Vendere su Amazon da Privato

Come Vendere su Amazon da Privato

Hai sentito parlare di dropshipping ma non sai Come Vendere su Amazon da Privato? Chiaramente ci sarebbero tanti aspetti di cui parlare: gli obblighi fiscali, i vantaggi e gli svantaggi, ma soprattutto come iniziare a costruire un commercio elettronico sfruttando le potenzialità del colosso di Bezos.

Le domande che ti starai ponendo sono molteplici, ma noi oggi siamo qui proprio per rispondere ai tuoi dubbi e invitarti a seguire questa mini – guida che ti aiuterà nei primi passi, per commercializzare prodotti altrui e senza che tu abbia un magazzino e far fronte a costi elevati.

Amazon FBA: vendere da privato anche senza partita IVA

Il primo aspetto più importante è legato alla vendita dei prodotti su Amazon da privato, ma senza partita IVA. Se ti stai chiedendo se ciò fosse possibile, fortunatamente per te la risposta è positiva: si, puoi ma a determinate condizioni.

Il colosso del commercio elettronico di Jeff Bezos ha pensato bene di costruire un programma ad HOC sia per chi come te, si cimenta a vendere pochi prodotti, sia per le aziende che vogliono aumentare il loro fatturato e fare affidamento ad Amazon.

Il programma FBA di Logistica di Amazon ti seguirà passo per passo, affinché tu possa commercializzare prodotti handmade, informatici, d’abbigliamento o qualsiasi altro sia di tuo gradimento.

Account base o PRO? Le principali differenze

Se hai scelto di vendere su Amazon da privato ti troverai costretto a selezionare l’account base in fase di registrazione. Perché? Semplice, il colosso dell’e-commerce non ti richiederà alcuna partita IVA, al contrario di quanto accade con l’account PRO.

Vantaggi e svantaggi

Il vantaggio di possedere un account base (per privati) sicuramente è di poter vendere i propri prodotti, senza dover ricorrere all’apertura della posizione fiscale inerente all’attività di commercio. Un altro aspetto positivo è relativo alla commissione, che pagherai solo al momento della vendita.

A quanto ammonta il corrispettivo da dare ad Amazon? La quota fissa per ogni articolo venduto è di €0,99, dipende la categoria di commercio anche la commissione varierà, per questo ti consigliamo di leggere il regolamento.

Se dovessimo parlarti di svantaggi, quello più grosso è in riferimento alle piccole quantità di prodotti che potrai vendere sull’account base, ovvero non potrai andare oltre le 40 vendite al mese. In secondo piano, non dimenticare che senza partita IVA non potrai sforare la soglia dei €5.000 annui.

Vendere su Amazon da privato, e la spedizione?

Se hai già individuato il metodo e aver capito come vendere su Amazon da privato, allora non ti resta che pensare al momento più atteso: un utente compra un tuo prodotto, ma alla spedizione chi ci pensa?

Se hai aderito al programma logistico di Amazon (per grosse aziende che fatturano a grandi quantità), sarà direttamente il colosso di Bezos a pensare a tutto il processo di distribuzione: dall’imballaggio alla spedizione al destinatario.

Viceversa, senza che tu abbia partita IVA e commerci da privato, ti occuperai tu di spedire il prodotto venduto su Amazon. Come? Apri l’ordine dal tuo account base, stampalo e leggi le informazioni del destinatario (indirizzo, nome) e recati alla Posta o dal tuo corriere di fiducia a cui affiderai il pacco.

Ricorda che le tempistiche sono essenziali, infatti avrai dalle 24 alle 48 ore di tempo per spedire l’ordine, in caso contrario ti beccherai una multa punitiva da Amazon.

 

 

Ultimo aggiornamento il Dicembre 10, 2019 3:27 am

Maurizio Festa

Maurizio si occupa di Web e di Mondo Digitale da parecchi anni, apre Supercellulari nel 2018 per provare a spostare l'asticella dell'interesse commerciale su argomenti meno noti alla massa è più di settore.

Read Previous

Xiaomi Redmi Note 7; Ecco la recensione di Supercellulari

Read Next

Rilevatore di gas Ourjob GPL/Gas Naturale

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *