Il drone poliziotto che lotterà il crimine a Palermo, a partire dal 2019

Drone polizia municiapale Palermo 2019

Nonostante l’utilizzo del drone in Italia sia limitativo e restrittivo, la Polizia Municipale di Palermo potrebbe in quest’anno 2019 divenire più smart e tecnologica. Il comandante Gabriele Marchese delle forze dell’ordine infatti, sostiene che l’oggetto volante possa fermare abusivismo e atti vandalici.

Non è chiaro come e in quali modalità il “drone poliziotto” possa sorvolare in città e monitorare le zone di pattuglia. Quel che è certo, sono gli obiettivi con il quale la polizia municipale del capoluogo siciliano vuol combattere le infrazioni.

Può fare veramente tanto un oggetto volante così piccolo? Le sue potenzialità sono infinite, basta pensare al record che ha permesso ad un drone di alzare 101 KG.

Polizia Municipale a Palermo più smart nel 2019: ecco come lotterà il crimine il drone

Grazie alla nuova digitalizzazione, con il semplice uso di uno smartphone, di un telecomando e di un potente drone munito di videocamera in alta definizione, il comandante Marchese di Palermo vuole fermare la criminalità e perquisire la città, con i dispositivi tecnologici volanti.

Secondo il Giornale di Sicilia gli appunti e gli obiettivi prefissati per il nuovo anno 2019 sarebbero parecchi. Noi abbiamo stilato una lista dei compiti che verranno assegnati al drone, che si farà responsabile di “pulire Palermo” dalla criminalità.

Stop agli eccessivi incidenti stradali

Uno dei problemi più grandi di Palermo sono gli eccessivi incidenti stradali, a causa della maleducazione riguardo il codice della strada. Grazie al drone delle forze dell’ordine, con un controllo più ampio del territorio, quest’ultimo permette di individuare infrazioni e comportamenti inaccettabili.

Rilevare un sinistro nel minor tempo possibile

Il comandante Marchese sostiene di aver verificato lui stesso, che i tempi (per via del traffico) di arrivo sul luogo dell’incidente, da parte dell’infortunista sono decisamente troppi. Spesso la media non è mai inferiore all’ora e un quarto solo per raggiungere la destinazione.

Chiaramente il drone non potrà mai sostituire il lavoro degli uomini che scendono sul campo per soccorrere gli incidentati e/o per valutare il sinistro, ma con il tempo di arrivo ridotto si potrà monitorare la situazione e analizzare la gravità dell’accaduto.

Niente più contravvenzione cartacea

La Polizia di Palermo vuol esser smart sotto ogni punto di vista, tanto da abbandonare l’uso cartaceo del taccuino e sostituire quest’ultimo con i pos portatili. In questo modo i multati potranno pagare sul momento e risparmiare sugli interessi.

Ad oggi il cittadino del capoluogo della Sicilia, una volta avuto accesso al sito delle forze dell’ordine del Comune di Palermo può controllare digitando la propria targa, quante e quali sanzioni ha avuto nel corso del tempo. Estinguendo il “debito” immediatamente avrà diritto anche ad un costo riduttivo.

I problemi che affliggono la città di Palermo sono numerosi,  ma la Polizia Municipale è fermamente convinta che grazie alla digitalizzazione i fenomeni come abusivismo e atti vandalici potrebbero ridursi notevolmente.

 

 

72,99€
99,99
disponibile
1 nuovo da 72,99€
1 usato da 65,04€
Amazon.it
Spedizione gratuita
158,99€
199,99
disponibile
2 nuovo da 158,99€
2 usato da 137,11€
Amazon.it
Spedizione gratuita
148,99€
199,99
disponibile
2 nuovo da 148,99€
4 usato da 136,98€
Amazon.it
Spedizione gratuita
289,99€
549,90
disponibile
33 nuovo da 289,99€
50 usato da 252,81€
Amazon.it
Spedizione gratuita
1.208,92€
1.499,00
disponibile
7 nuovo da 1.199,00€
40 usato da 874,67€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il marzo 21, 2019 12:11 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *