FaceApp Davvero Ruba i Dati? Facciamo chiarezza sulla Privacy

FaceApp ruba i dati

Da un paio di giorni in rete, c’è chi sostiene che FaceApp ruba i dati personali e ne fa un uso illecito. Ma quali sono le tutele che ci garantisce l’azienda Wireless Lab che ha dato vita all’applicazione che utilizza il filtro per invecchiarci di qualche anno?

Purtroppo al momento nessun riferimento specifico, proprio per questo motivo molta gente inizia a preoccuparsi della propria privacy e della fine che potrebbero fare le foto personali. A questo punto, qual è la soluzione per mettere un punto a tutto questo?

Privacy FaceApp: che fine fanno le foto?

Sarai al corrente delle nuove norme GDPR al quale anche Google si è adeguata in tempi ristretti. Aprendo l’applicazione di FaceApp però, non c’è nessuna nota al riguardo. Infatti, l’utente dovrebbe essere messo al corrente di ciò che accade autorizzando il programma ad accedere ai suoi contenuti foto e video.

Sul Play Store di Google si legge la provenienza e la sede fisica di Wireless Lab: Wilmington, una delle città più popolate del Delaware. Gli esperti informatici fanno notare, che quello è anche uno dei luoghi ritenuti come paradiso fiscale.

Una coincidenza? Sta di fatto che FaceApp avrebbe generato un’entrata pari a $300.000 e gli utenti ad averla scaricata potrebbero essere oltre 400 mila. Numeri che spaventano se pensassimo a cosa potessero fare con tutte quelle foto, no?

Chuck Schumer dichiara guerra a FaceApp

Il senatore statunitense Chuck Schumer ha attaccato ufficialmente FaceApp. Il politico infatti, convinto che l’applicazione della società russa rubasse dati personali, si è rivolto al Federal Commission e all’FBI segnalando:

Denuncio FaceApp per l’accesso totale e irrevocabile a foto e dati personali“. Una segnalazione piuttosto pesante, il quale fa pensare al rischio sulla privacy per tutti quei milioni di utenti americani che hanno scaricato e usato l’app.

Effettivamente sulla nota 5 del documento legato all’uso e condizioni di FaceApp, la società dichiara che dal momento in cui l’utente autorizza e carica qualsiasi contenuto, quest’ultimo acquisirà gratuitamente la licenza e il permesso anche per scopi pubblicitari.

Wireless Lab utilizza un server esterno?

La società russa dinnanzi alle accuse ha risposto e si è difesa:

Molte delle immagini vengono cancellate dai nostri server entro 48 ore dalla data di upload. Non vendiamo né condividiamo dati dell’utente con società terze“.

Nonostante le dichiarazioni rassicuranti, Wireless Lab avrebbe l’autorizzazione a condividere le foto personali degli utenti ad altre imprese che si occupano di affiliazione.

Come cancellare foto da FaceApp: è possibile?

Nessuno ti avrà mai spiegato come cancellare le foto caricate su FaceApp. Qui arriva il bello, infatti la procedura (piuttosto ambigua) è stata spiegata da Wireless Lab solo dopo esser accusata di rubare dati e violare la privacy.

Per farlo ti basterà andare su settings –> support –> report a bug.

Non pensi sia strano ricorrere alla segnalazione di un errore e contattare l’assistenza, per una procedura che dovrebbe rientrare nella normalità?

Maurizio Festa

Maurizio si occupa di Web e di Mondo Digitale da parecchi anni, apre Supercellulari nel 2018 per provare a spostare l'asticella dell'interesse commerciale su argomenti meno noti alla massa è più di settore.

Read Previous

Emulatore Nintendo; Ecco come giocarci sul pc e su dispositivi Android

Read Next

Profili falsi Facebook come riconoscerli e identificare foto fake

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *