Google presenta la sua estensione su Chrome, che valuta le password

Recentemente sul web è uscita la spaventosa Collection #1, nonché un database in cui sono presenti oltre un milione di account con relative password rubate agli utenti poco attenti. Ciò significa che i malintenzionati hanno attaccato gli indirizzi email presenti in quel contenitore dati.

Per fermare tale fenomeno, di recente Google ha aggiunto una estensione sul suo browser Chrome, il cui compito è quello di verificare quanto una chiave d’accesso sia o meno sicura.

Recentemente abbiamo dichiarato le 10 password più insicure del 2018 e allo stesso tempo consigliato, quali poter scegliere per aumentare la propria sicurezza ed evitare che qualcuno possa rubarci gli account.

Password Checkup su Chrome, come utilizzarlo per la propria sicurezza

Installando l’estensione Password Checkup su Google Chrome, grazie ad un algoritmo piuttosto complesso, il sistema vi indicherà se la password introdotta in un determinato sito web è sicura oppure no.

L’applicazione è disponibile sul Chrome Web Store e una volta aggiunto al proprio browser appartenente al colosso di Mountain View, quest’ultima estensione provvederà nel momento di inserimento password, a verificare se in passato un account è stato violato con la suddetta combinazione.

La promozione di tale programma (Password Checkup) è avvenuta presso il congresso denominato Safer Internet Day. All’evento non sono mancati neppure gli altri sistemi di sicurezza, tra cui il conosciutissimo HaveIbeenpwnd.

Quest’ultimo sito web funziona similmente all’estensione di Chrome che valuta il grado di sicurezza di una determinata combinazione. Il portale ha ricevuto milioni di visite dopo la scoperta e rivelazione in riferimento violazione di account pubblicati sul server Collection #1.

 

Quanto è sicura l’estensione Password Checkup di Google Chrome?

Chiaramente visto che stiamo pur sempre parlando di un colosso come Google, il nostro consiglio è quello di rivolgersi e far affidamento alla sua ultima estensione Password Checkup, le cui soluzioni suggerite provengono direttamente dai server interni di Big G.

Un aspetto che potrebbe risultare preoccupante agli occhi degli utenti poco fiduciosi potrebbe essere quello relativo alla privacy. Fortunatamente Google ha pensato a tutelare anche quest’aspetto grazie alla crittografia endtoend.

Ciò significa che nemmeno il proprietario stesso (Mountain View) potrà accedere alla banca dati che sono appunto crittografati e protetti da sistemi di elevatissima sicurezza. Il nostro consiglio finale non può che esser positivo e dirvi: “Si, Password Checkup è assolutamente affidabile“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *