Google sospende la collaborazione con Huawei, quali sono le conseguenze?

Una bomba lanciata da reuters sta facendo tremare tutti i possessori di Huawei nel mondo, dopo l’ennesimo embargo da parte del governo Trump, google avrebbe deciso di dismettere il supporto e la collaborazione con Huawei per la gestione di Android, il noto sistema operativo per cellulari creato da Google.

Huawei potrebbe lasciare Android?

Essenzialmente no, Android è comunque un software rilasciato sotto licenza Open Source e quindi difficilmente si può levare la possibilità di accesso a questo programma, ma con questo embargo Huawei perde la certificazione e l’accesso al Play Store, un grosso problema che taglierebbe la grossa fetta di utenti che scelgono Huawei per la possibilità di utilizzare le app presenti su Play store.

Ora come ora, Huawei secondo i ben informati starebbe studiando le future mosse da fare per riuscire a tamponare questa situazione illogica.
Le alternative eventuali se non ci sarà un passo indietro potrebbe essere l’approdo di Huawei con store targati Amazon o Windows, insomma una blanda concorrenza che potrebbe fare molto golosità al magnante Bezos che come imprenditore è molto lontano dalla linea di Trump.

La mancanza della certificazione fa cadere immediatamente l’accesso a tutta la suite Google, quindi ogni App targata Google non potrebbe essere avviata se non tramite qualche Hack sui dispositivi.

Le voci di corridoio voglio che le case cinesi siano pronte ad elaborare un loro Android per chiudere con questa dipendenza da Google, se tutto ciò fosse reale anche Google potrebbe risentire pesantemente di questa situazione e far schizzare per qualche periodo Ios come leader del mercato dei sistemi operativi per smartphone.

Solo Huawei colpita da questo embargo?

Attualmente si, solo Huawei è stata colpita da questo embargo su Android ma il motivo potrebbe essere molto chiaro, le altre compagnia cinesi come Xiaomi, Oneplus e Oppo non partecipano a bandi per la gestione delle infrastrutture strategiche come ha tentato di fare Huawei negli ultimi tempi, andando cosi ad attaccare direttamente le peggiori paure Americane sulla grossa guerra fredda tra Cina e StatiUniti.

Siamo sicuri che questa sia una situazione estrema che quasi sicuramente potrebbe rientrare ad una situazione normale e salvare tutti gli utenti Huawei che ora rischiano di avere uno smartphone senza grosse possibilità di uso.

Aggiornamento del 20/05/2019 ore 11:08

Il team di Android ha rilasciato su Twitter una dichiarazione dove annuncia che i servizi di sicurezza per Android e Play Store continueranno a funzionare sui dispositivi già acquistati, quindi tutti gli utenti che hanno un Huawei per ora possono dormire sogni tranquilli in attesa di una soluzione radicale da parte della casa Cinese.

234,76€
disponibile
3 nuovo da 234,76€
13 usato da 135,00€
219,99€
disponibile
30 nuovo da 219,99€
163,48€
163,79
disponibile
69 nuovo da 141,66€
3 usato da 143,37€
Amazon.it
Spedizione gratuita
152,00€
disponibile
55 nuovo da 150,00€
3 usato da 114,00€
49,90€
99,90
disponibile
24 nuovo da 49,90€
11 usato da 46,41€
Amazon.it
Spedizione gratuita
80,00€
120,00
disponibile
16 nuovo da 80,00€
Amazon.it
Spedizione gratuita
39,99€
disponibile
8 nuovo da 39,99€
7 usato da 29,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Dicembre 9, 2019 9:01 pm

Maurizio Festa

Maurizio si occupa di Web e di Mondo Digitale da parecchi anni, apre Supercellulari nel 2018 per provare a spostare l'asticella dell'interesse commerciale su argomenti meno noti alla massa è più di settore.

Read Previous

L’iPhone XR ha la batteria con maggior durata, come fa?

Read Next

Tutto quello che devi sapere prima di acquistare un iPhone usato

2 Comments

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *