Gli iPad Mini 5 di Apple Potrebbero Ospitare Pencil e Smart Keyboard

iPad Mini 5 supporto a Apple Pencil Smart Keyboard

I fan della mela morsicata ben presto potrebbero assistere all’uscita di iPad Mini 5, il cui costo potrebbe essere certamente inferiore rispetto al modello Pro previsto sempre per l’anno 2019. Nei piani di Apple quindi, ci potremmo aspettare differenti varianti a livello di dimensioni del display e caratteristiche.

Poco tempo fa vi presentammo quelle che sarebbero dovute essere le futures degli iPad Pro 2019, ma in riferimento alle ultime indiscrezioni sui tablet più piccoli e a prezzo inferiore, qualcosa potrebbe cambiare.

Come potrebbero essere gli iPad Mini 5 di Apple dell’anno 2019?

Una delle maggiori esigenze, da sempre richieste dai fan di Cupertino è legata all’utilizzo della tastiera da integrare e usufruire sugli iPad. Recentemente vi abbiamo spiegato i trucchi per usare la tastiera virtuale su iPad mentre con l’uscita dei Mini 5, ciò potrebbe diventare superfluo.

Infatti, sempre secondo quanto letto dai rumors, Apple non solo avrebbe previsto la possibilità di supportare la Smart Keyboard ma persino la Apple Pencil. A rivelarlo sarebbe stato un programmatore informatico conosciuto come Steve TroughtonSmith.

Quest’ultimo avrebbe analizzato attentamente, tutto il codice di programmazione e le stringhe che si possono leggere sulle versioni beta di iOS. Stessa routine ma contesto differente, infatti non è l’unico sviluppatore che si diletta a scovare news inerenti alle future caratteristiche dei device Apple.

Apple, iPad Mini 5 economici si, ma non di inferior valore

La strategia di Cupertino potrebbe essere chiara a molti, ma non a tutti. Perché gli iPad Mini 5 costerebbero meno, ma le loro caratteristiche non sarebbero poi così scarse? I codici che rivelano i componenti hardware come l’Apple Pencil e Smart Keyboard sono J210/J211 e J217/J218.

Chiaramente non resterà che attendere le sostanziali differenze tra i modelli Pro 2019 e gli iPad Mini 5 che potremmo vederli arrivare entro metà marzo. Per supportare quest’ultime periferiche, in entrambe le versioni non mancherà il componente Smart Connector che consentirà tale accesso.

Come ultima indiscrezione, vi riportiamo la possibile conferma della presenza del tasto (fisico) Home che ci fa pensare l’impossibilità di poter vedere il riconoscimento facciale mediante lo sblocco Face ID.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *