Signal quanto è sicuro

Signal quanto è sicuro

Curioso di sapere quanto è sicuro Signal? Si tratta di un’applicazione di messaggistica come le altre, il cui design somiglierebbe molto di più a Telegram piuttosto che WhatsApp. Ma varrebbe la pena utilizzarlo?

Nonostante le sue somiglianze con i diretti rivali, anche su Signal si può aprire una chat segreta, la cui privacy però, conterrebbe un elemento in più: il codice è open source e sarà impossibile effettuare screenshoot di chiamate o conversazioni avvenute nell’app.

Usare l’app Signal app: è così sicuro?

La nascita di Signal risale all’anno 2004, ma soltanto nei giorni scorsi, qualcuno ha citato e invogliato il passaggio ad essa piuttosto che restare su WhatsApp. Quel “qualcuno” ha un nome non poco importante, Elon Musk, l’imprenditore più ricco al mondo.

Il suo messaggio è stato breve e coinciso e “casualmente” è apparso dopo che WhatsApp ha comunicato un cambio di norme sulla privacy. Ma usare l’app Signal è più sicuro rispetto al software di messaggistica di Facebook e Telegram?

Signal Private Messenger, con il suo nome completo, ha puntato proprio a questa sua peculiarità, ovvero basarsi sul codice open source Signal Protocol™. Un sistema avanzato di crittografia endtoend, irrintracciabile da soggetti di terze parti.

Signal vs Telegram vs WhatsApp: quale scegliere?

Signal vs Telegram vs WhatsApp, questa è la sfida che si contengono le migliori applicazioni di messaggistica. Ma quanto è sicuro il singolo utilizzo di una di esse rispetto alle altre?

Partendo dal fatto che più o meno hanno tutte le stesse funzionalità, quello che sta avvenendo in quest’ultimo periodo è il cosiddetto network effect. Quel processo economico, che fa sì che vi sia una transizione di massa.

Non volendo perderci in argomenti più lunghi come quelli che riguardano le modifiche della legge sulla privacy di WhatsApp, il punto che differenzia Signal da essa è l’assenza del consenso di metadati a terze aziende al di fuori dell’app.

Cosa che invece avviene tra WhatsApp e Facebook, il quale non significa che Mark Zuckerberg conosce le nostre conversazioni o i contenuti, ma “semplicemente” il social network faccia libro controlla questo passaggio di informazioni via web.

La sicurezza su Signal è garantita?

Dopo aver visto quanto è sicuro utilizzare singolarmente Signal, se dovessimo darti un suggerimento, per stare ancora più sereno puoi contare sulla sicurezza di Telegram Web, ciò ti eviterà l’installazione sul tuo smartphone.

Dipende essenzialmente dall’uso che ne vuoi fare e da ciò che ti importa. Per mantenere segrete le tue conversazioni puoi usare tranquillamente WhatsApp, Signal e Telegram.

Se invece desiderassi una maggiore privacy ed evitare che Facebook conosca i dati (pur mantenendo il tuo anonimato), puoi affidarti a Signal che grazie al suo codice open source, non è soggetta a nessun permesso di altre aziende.

Leave a Comment