Gli Stati Uniti chiedono agli alleati di boicottare Huawei

Sembrerebbe incredibile ma forse nemmeno cosi tanto, infatti è notizia di pochi giorni fa che il governo degli Stati Uniti ha deciso di boicottare ufficialmente i prodotti Huawei, questa azione è stata emanata anche a tutti gli alleati del paese Americano, con richiesta specifica di aderire a questa campagna di boicottaggio nei confronti della azienda Cinese. Per ora sconcerta non poco il silenzio delle altre aziende che producono Smartphone e altri dispositivi, questo boicottaggio potrebbe prima o poi toccare tutti, anche grosse aziende come Apple e Google.

La differenza tra Boicottare e Vietare l’acquisto.

Il governo Americano sa benissimo di essere seguito e sostenuto da una grossa fetta di nazionalisti, ed è stata questa la mossa che ha portato a preferire il boicottaggio al posto del divieto d’acquisto, infatti annunciare ad una nazione che sarebbe meglio non acquistare un prodotto non viola nessuna legge del commercio se non quella dell’etica che vorrebbe che uno stato non dovrebbe mai remare contro il libero mercato. Se il governo avesse scelto la via del divieto d’acquisto o del dazio sul prodotto probabilmente sarebbe incorso in molte problematiche visto i grossi trattati commerciali stipulati nel mondo. Il Consiglio di Boicottare rivolto direttamente alle compagnie di TLC per dissuadere l’utilizzo di apparecchiature e di prodotti realizzare da Huawei, anche se il caso sembrerebbe paradossale secondo il governo nelle apparecchiature prodotto e/o gestite da Huawei potrebbero esserci problemi di sicurezza e di spionaggio.

 

La risposta da parte di Huawei al governo degli Stati Uniti non ha tardato ad arrivare: 

Se il comportamento di un governo si estende oltre la sua giurisdizione tale attività non dovrebbe essere incoraggiata. I prodotti e le soluzioni Huawei sono ampiamente usati in oltre 170 Paesi in tutto il mondo, servono 46 dei primi 50 operatori mondiali, aziende di Fortune 500 e centinaia di milioni di consumatori. Ci scelgono perché si fidano pienamente.

 

Huawei al soldo del governo Cinese?

La paura espressa anche da altri paesi e quella che Huawei gestendo le comunicazioni e i dispositivi potrebbe far da tramite ad una eventuale guerra commerciale lanciata dalla Cina agli avversari del vecchio continente. Una paura che sicuramente viene anche dettata dal fatto che il Governo Cinese ( Ma anche quello Russo ) gestisce e controlla quasi tutte le aziende importanti, indirettamente o non la mano della censura Cinese sul web ha colpito diverse volte anche servizi come quelli di Google. ( I Dipendenti di Google stanno protestando tutt’oggi per la chianata di capo offerta al governo Cinese pur di entrare sul Mercato )

Sicuramente questa guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina è solo il primo passo di un più grosso progetto di espansione che vede anche l’Africa come fulcro del nuovo impero rosso, molti oggetti che ad oggi utilizziamo giornalmente vengono prodotti in Cina e questa guerra commerciale potrebbe oltre che danneggiare le aziende, portare ad una impennata dei prezzi delle materie prime. 

 

 

 

199,00€
non disponibile
38 nuovo da 199,00€
9 usato da 190,22€
Amazon.it
Spedizione gratuita
196,62€
699,00
disponibile
17 nuovo da 196,62€
7 usato da 144,99€
Amazon.it
Spedizione gratuita
159,90
non disponibile
4 usato da 75,84€
172,44€
199,90
non disponibile
11 nuovo da 172,44€
3 usato da 137,00€
147,45€
disponibile
22 nuovo da 147,45€
5 usato da 110,50€
Amazon.it
Spedizione gratuita
Ultimo aggiornamento il Agosto 18, 2019 6:29 am

Maurizio Festa

Maurizio si occupa di Web e di Mondo Digitale da parecchi anni, apre Supercellulari nel 2018 per provare a spostare l'asticella dell'interesse commerciale su argomenti meno noti alla massa è più di settore.

Read Previous

Arriva in Italia YouTube Premium: tutti i Vantaggi e il Costo del Servizio

Read Next

Lg brevetta uno smartphone con 16 fotocamere

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *