Totem multimediali: tutte le possibilità

Sono diverse le tipologie di totem multimediali a cui si può fare riferimento nel caso in cui si sia interessati a beneficiare della praticità e delle funzionalità del digital signage: essi possono essere acquistati o, se si ha la necessità di usufruirne per un periodo di tempo limitato, solo noleggiati, anche per risparmiare sulle spese. Dai totem outdoor a quelli indoor, il mercato propone una vasta varietà di soluzioni su cui vale la pena di indagare.

I totem indoor, per esempio, si propongono come strumenti pubblicitari molto efficaci sia perché assicurano un coinvolgimento interattivo sia perché sono in grado di catturare l’attenzione con facilità. Che vengano impiegati con finalità promozionali o a scopi informativi, possono essere gestiti da remoto tramite un player che ne consente la programmazione a distanza (e lo stesso dicasi per la pubblicazione e l’aggiornamento dei contenuti). I contesti in cui i totem multimediali  indoor possono trovare posto sono decisamente numerosi: si pensi, per esempio, ai negozi, in cui tali strumenti possono servire per comunicare alla clientela le ultime anteprime, le offerte sui prodotti in vendita, le iniziative promozionali e ogni altra informazione utile.

Ma i totem indoor sono utili anche in un ambiente lavorativo, tanto per le comunicazioni di servizio quanto per la diffusione di report aziendali, senza dimenticare la pubblicazione di numeri utili e l’organizzazione degli uffici, con l’indicazione delle persone in turno. Ancora, un totem da interno in un’agenzia può essere sfruttato come una sorta di bacheca, mentre in un luogo pubblico come l’ingresso di un ufficio comunicale può servire per dare informazioni su scadenze, tasse, eventi in programma, consigli comunali, e così via. Insomma, si spazia dalle comunicazioni prettamente commerciali a quelle più istituzionali, garantendo sempre il massimo della trasparenza. Anche per questo motivo i totem indoor vanno diffondendosi nel settore della ristorazione: pizzerie e bistrot possono farvi riferimento per far conoscere alla clientela il menù, i prezzi, la composizione dei piatti, gli allergeni presenti nelle varie pietanze, e così via.

Per quel che riguarda i totem da esterno, essi sono concepiti e messi a punto per riuscire a resistere alle eventuali “minacce” a cui potrebbero andare incontro: non solo possibili atti vandalici, ma anche condizioni meteo non favorevoli, con la pioggia e l’umidità che potrebbero causare danni precoci. Essi sono dotati, quindi, di protezioni antivandaliche e vetri frontali multistrato, in modo tale da non essere compromessi anche nel caso in cui siano esposti per periodi prolungati alle intemperie o ai raggi del sole. Le componenti esterne non rischiano di deteriorarsi né di alterarsi, e lo stesso vale per quelle interne, che sono protette da un sistema di deumidificazione e di climatizzazione che evita le conseguenze di temperature troppo elevate o piogge molto consistenti.

La varietà di proposte presenti sul mercato in tema di totem, come detto, è molto eterogenea: vale la pena di menzionare quelli bifacciali, dotati di due monitor. A proposito di monitor, essi possono essere touch o non touch, con dimensioni che vanno da 20 pollici fino a 90 pollici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *