Cellulare sotto controllo come accorgersene

Cellulare sotto controllo come accorgersene

Temi che il tuo cellulare sia sotto controllo ma non sai come accorgersene? Se lo smartphone contenesse qualche malware o spyware, molto probabilmente ci sarebbero dei campanelli d’allarme. In questa guida ti suggeriamo le accortezze che dovrai porre per evitare qualsiasi problematica.

Innanzitutto, è bene chiarire la differenza di uno smartphone che potrebbe essere controllato dalla polizia, guardia di finanza o da un hacker. Se nella tua vita personale o lavorativa, ricoprissi un ruolo pericoloso (agente di scorta, FBI e via dicendo), allora potresti temere l’installazione di una cimice all’interno del tuo device, viceversa, no.

Come capire se si è spiati sul cellulare

Allora ti starai chiedendo sicuramente, come capire se si è spiati sul cellulare? Molto spesso, gli attacchi criminali informatici avvengono tramite un virus installato sullo smartphone. Se così fosse, il tuo dispositivo elettronico comincerà ad avere “sintomi” piuttosto anomali:

  • Surriscaldamento improvviso (anche senza fare troppe azioni);
  • Riavvi o spegnimento improvviso;
  • Accensione del display standby;
  • Consumo eccessivo della batteria;
  • Rallentamento del sistema operativo.

Questi sono gli avvertimenti più comuni qualora fosse presente un malware o spyware sul tuo smartphone. La gravità della reazione, dipende da quanto è potente il programma che terrà sotto controllo il tuo cellulare.

Un ultimo accorgimento: diffida da chi ti vuole dare un codice per verificare se il cellulare è sotto controllo. Non esiste alcuna stringa numerica che possa accertarsi realmente di un possibile programma spia.

Software spia sul cellulare? Come risolvere definitivamente

Assodato che nessuna forza dell’ordine ti abbia sequestrato il cellulare e ti è rimasto il timore che ci sia una spia al suo interno, è bene che tu risolva con l’eventuale disinstallazione o ripristino di sistema se avessi il minimo dubbio di avere un software spia nel sistema operativo dello smartphone.

A questo punto, ecco cosa ti suggeriamo di fare:

  1. Utilizza un buon antivirus: sull’App Store o Google Play Store, esistono diversi programmi in grado di rilevare la presenza di uno spyware o malware. Grazie agli stessi tools, avrai la possibilità di iniziare la disinstallazione di eventuali minacce esterne.
  2. Ripristina ai dati di fabbrica: prima del reset, assicurati di aver completato il backup e successivamente, riporta il tuo smartphone allo stato iniziale. Il più delle volte questa operazione abolirà ogni file maligno che si trovava installato.

Hai già provato uno dei metodi esposti in questa guida? Questi sono gli unici su come accorgersi di avere il cellulare sotto controllo. Per casi più gravi (come intercettazione delle chiamate), potresti rivolgerti alla polizia e denunciare l’accaduto.

La modalità notte consuma batteria

La modalità notte consuma batteria

Quante volte hai sentito dire che la modalità notte consuma meno batteria del solito? In verità potremmo definirla una mezza verità e in questa guida ti spiegheremo il motivo e se davvero vale la pena applicarla.

Il trend della dark mode è quello di scurire lo schermo su WhatsApp e su tantissime altre applicazioni: da YouTube a Telegram e così via. Ma ha davvero senso per aumentare l’autonomia della batteria? Allora ti starai chiedendo, è meglio la modalità chiara o scura?