Xiaomi non scherza: ecco i tre nuovi device in rampa di lancio

Nel corso degli ultimi anni, abbiamo imparato ad apprezzare sempre di più i dispositivi mobili, che fanno ormai parte di una rivoluzione che ha modificato completamente la vita di tutti i giorni. Non solo il settore del lavoro è radicalmente cambiato, dal momento che pure tanti altri ambiti sono stati influenzati da questa evoluzione, come ad esempio quello dell’intrattenimento, dove cresce in misura impressionante il numero di app casino online sicuri e affidabili, caratterizzate anche ad un aspetto grafico estremamente innovativo e migliorato.

Le novità che ha in mente Xiaomi

Come abbiamo detto, il settore degli smartphone sta crescendo a ritmi impressionanti e il ben noto marchio asiatico ha in mente una serie di novità veramente interessanti. Nello specifico, stiamo facendo riferimento a dei device che presentano una fotocamera proprio al di sotto dello schermo.

Come gli addetti ai lavori sanno, questa novità rappresenterà un vero e proprio trend in futuro in questo mercato. Xiaomi, che ha da poco lanciato la nuova gamma di dispositivi Mi 11, dovrebbe proporre quantomeno tre modelli che dovrebbe proprio avere integrata una simile soluzione del genere, da lanciare entro la fine dell’anno.

Continuano ad incrementare le indiscrezioni che riguardano gli smartphone che montano la fotocamera al di sotto del display. ZTE Axon 20 è stato il primo ad aprire la strada da questo punto di vista, ma il primo smartphone del genere ha, d’altro canto, messo anche in evidenza come i tempi probabilmente non erano ancora maturi. Insomma, l’idea è davvero molto interessante, ma il risultato finale non è stato assolutamente all’altezza.

Secondo quanto è stato rivelato da parte di ITHOME, Xiaomi, quindi, avrebbe praticamente pronti almeno tre nuovi smartphone dotati di fotocamera posta sotto lo schermo. Si tratterebbe dello Xiaomi Mi Mix 4, dello Xiaomi CC 11 e dello Xiaomi Mi Mix Fold 2.

Focus sullo Xiaomi Mi Mix 4

Ebbene, probabilmente vale la pena focalizzarsi in modo particolare sul modello Mi Mix 4, visto che potrebbe essere una soluzione perfetta per essere lanciata sul mercato italiano. Infatti, la serie CC del marchio asiatico si caratterizza per essere, nella maggior parte dei casi, quella dedicata al mercato interno, mentre il Mi Mix Fold 2, esattamente al pari di tutti gli altri smartphone pieghevoli, si riferisce ancora a delle zone di mercato piuttosto limitate, anche forse per il fatto di avere dei prezzi notevolmente più alti in confronto alla media.

Xiaomi Mi Mix 4, invece, potrebbe davvero essere la soluzione perfetta, visto che rappresenta un ideale mix tra sistemi e funzionalità innovativi e costi abbordabili tutto sommato. Di questo device se ne parla già da diverso tempo, e sembra proprio che andrà a sfruttare uno schermo Full HD+, che verrà messo a disposizione da parte di Huaxing Optoelectronics, dove ci sarà un’integrazione con una fotocamera che è stata appositamente pensata per i selfie.

Il risultato finale, come si può facilmente intuire, è davvero interessante e lascerà a bocca aperta un gran numero di addetti ai lavori. Non è un caso, infatti, che nel corso degli ultimi anni, la serie Mi Mix del colosso asiatico abbia avuto grande risalto sul mercato, proprio per il fatto di puntare su un design decisamente futuristico. Il prodotto, quindi, mira a far tornare di moda una gamma che, in realtà, non subisce un aggiornamento dal 2018 ad oggi. L’effetto sorpresa di questa novità che ha in mente di lanciare Xiaomi sarà indubbiamente assicurato. Pare, inoltre, che le cornici che sono presenti tutt’intorno allo schermo verranno limitate il più possibile e saranno le stesse su tutti e quattro i lati. Interessante anche la modifica sulla ricarica, che sarà cablata fino a toccare i 120 watt e wireless con una potenza compresa tra 70 e 80 watt.

Cellulare sotto controllo come accorgersene

Cellulare sotto controllo come accorgersene

Temi che il tuo cellulare sia sotto controllo ma non sai come accorgersene? Se lo smartphone contenesse qualche malware o spyware, molto probabilmente ci sarebbero dei campanelli d’allarme. In questa guida ti suggeriamo le accortezze che dovrai porre per evitare qualsiasi problematica.

La modalità notte consuma batteria

La modalità notte consuma batteria

Quante volte hai sentito dire che la modalità notte consuma meno batteria del solito? In verità potremmo definirla una mezza verità e in questa guida ti spiegheremo il motivo e se davvero vale la pena applicarla.

Il trend della dark mode è quello di scurire lo schermo su WhatsApp e su tantissime altre applicazioni: da YouTube a Telegram e così via. Ma ha davvero senso per aumentare l’autonomia della batteria? Allora ti starai chiedendo, è meglio la modalità chiara o scura?

Come resettare un tablet Mediacom

Mediacom è sicuramente negli anni riuscita a portare sul mercato una gamma di Tablet con prezzi molto competitivi che sono riusciti ad intercettare una fascia di consumatori entry-level, a differenza degli smartphone che non hanno trovato terreno nel mercato, i tablet continuano ad avere una buona clientela, oggi in questa guida voglio insegnarvi come resettare un tablet mediacom che dà problemi.

Jailbreak è pericoloso

Jailbreak è pericoloso

Ti stai chiedendo se il jailbreak è pericoloso e se vale la pena installarlo sul tuo iPhone? In verità questa procedura (con i suoi rischi e pericoli), ti consente di rimuovere le restrizioni imposte dal produttore Apple, per i device aventi come sistema operativo iOS, iPadOS e tvOS.

Black Friday 2019 come funziona

Black Friday 2021 come funziona

Dopo tanti anni anni non sai come funziona il Black Friday 2021? Sicuramente saprai che in questa giornata, che quest’anno si terrà in data venerdì 26 novembre, le aziende proporranno i migliori prodotti in forte sconto, ma come è possibile aggiudicarseli?

Come funziona Android Auto

Come funziona Android Auto

Ti stai approcciando ad Android Auto ma non sai come funziona? Si tratta del sistema di intrattenimento (infotainment), realizzato dal colosso di Mountain View, nonché Google.

L’obiettivo è quello di far interfacciare i contenuti dello smartphone con lo schermo dell’automobile. Una soluzione per evitare di controllare il device durante la guida, ma di osservare tutto tramite un display più grande.