Elettrodomestici smart e cellulari

La funzione Home Connect degli elettrodomestici Bosch è il punto di forza dei prodotti di ultima generazione del marchio: grazie ad essa ogni aspetto della vita quotidiana in casa regala nuove prospettive e offre opportunità inedite. Infatti, tutti gli elettrodomestici possono essere tenuti sotto controllo a distanza e monitorati da remoto: basta avere un tablet o uno smartphone, e il gioco è fatto. 

Come funziona Home Connect

Home Connect non può essere usato per gli elettrodomestici che si possiedono già, ma è una funzione disponibile unicamente per i prodotti di nuova generazione. Il retrofit delle applicazioni e il loro aggiornamento, infatti, sono molto complicati e poco convenienti dal punto di vista economico. Inoltre, una soluzione che viene installata in seguito risulta sempre meno efficace di una che, invece, è stata programmata sin dal primo momento. Per di più, non si può dimenticare che l’impiego degli elettrodomestici richiede il rispetto di particolari precauzioni di sicurezza.

La storia di Home Connect

Nel mese di dicembre del 2014 hanno iniziato a essere disponibili presso i rivenditori i primi elettrodomestici di Bosch che integravano la funzione Home Connect: si tratta di forni e lavastoviglie. Già dall’anno successivo, poi, l’assortimento si è ampliato, e ha incluso anche i frigoriferi, le asciugatrici e le lavatrici. Nella primavera del 2016 è stata la volta delle macchine del caffè automatiche, mentre pochi mesi più tardi Home Connect è stato reso fruibile anche per i piani cottura e per le cappe. 

Dove acquistare i prodotti Bosch

Per acquistare una lavastoviglie Bosch o uno degli altri elettrodomestici del marchio abbinati a Home Connect, il catalogo di Yeppon è il migliore su cui si possa contare, grazie ai suoi prezzi vantaggiosi e, soprattutto, alla ricchezza dell’assortimento a disposizione. Vale la pena di sapere che non è necessario usare sempre lo stesso dispositivo mobile per eseguire gli accessi: gli apparecchi, infatti, possono essere monitorati anche con smartphone diversi nello stesso momento. Il Super User è il device che viene collegato per primo, ma poi se ne possono aggiungere altri. La peculiarità del Super User è quella di poter disabilitare gli altri utenti: sono previste, infatti, delle priorità dal punto di vista del controllo degli elettrodomestici, in modo da renderlo più semplice e più efficace. 

Come impostare il wifi

Allo stato attuale, il sistema Home Connect non desta problemi di incompatibilità, dal momento che può essere usato con tutti i router wifi standard che sono in vendita in questo momento, gli stessi che operano con i dispositivi smart tradizionali come i tablet e gli smartphone. Le reti wifi per questioni di sicurezza devono essere sempre criptate: per questo motivo, gli apparecchi non possono essere registrati nel caso in cui la rete non sia criptata. Si tratta di una questione di sicurezza, di cui beneficiano gli utenti stessi.

I dati sono al sicuro?

Proprio la tutela dei dati è uno degli aspetti di maggior interesse, ma i consumatori sotto questo profilo possono restare più che tranquilli, in quanto è stato sviluppato e messo a punto per Home Connect un concetto di sicurezza ampio ed esteso. Il sistema viene sottoposto a controlli regolari, mentre l’adozione di una tecnologia di cifratura avanzata è sinonimo di tranquillità. Non solo: il sistema viene testato con la massima cura da esperti indipendenti, e l’app ha ottenuto la certificazione Trusted App, che dimostra la conformità della sicurezza dei dati e della crittografia alla legge federale della Germania per ciò che concerne la protezione dei dati.

Lo scambio dei dati

Il protocollo Home Connect è alla base dello scambio di dati del sistema, coinvolgendo il server, il modulo di comunicazione, le applicazioni e gli elettrodomestici. Il server salva unicamente i dati essenziali, il che vuol dire che i dati che riguardano la registrazione dell’app vengono tenuti separati rispetto a quelli che concernono l’uso degli elettrodomestici. Ovviamente è richiesto l’uso di una password che garantisce un ulteriore livello di protezione. 

 

Ultimo aggiornamento il Maggio 19, 2019 11:00 pm

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *