Come fare selfie perfetti per migliorare i tuoi profili social

Sei in cerca di come fare selfie perfetti perché i tuoi non ti piacciono? Sappi che dietro le fotografie di ogni influencer o personaggio pubblico, si celano delle tecniche che riguardano studi, angolazioni e tutti fattori che influiscono sul risultato finale.

Al di là che tu voglia fare foto spettacolari con iPhone, Samsung o con una macchina fotografica, ci sono delle annotazione che dobbiamo farti. Queste strategie potrai utilizzarle sia per pubblicare un buon contenuto sui social network, che su altri canali a tuo piacimento.

Le regole per fare un selfie perfetto

Chiaramente le domande al riguardo saranno decisamente tante: qual è la miglior tecnica per un selfie perfetto, come farne di professionali, dove guardare e sopratutto come farne belli per Instagram.

A questo punto cerchiamo di suggerirti, qualche regola a cui dovrai attenerti, per far sì che il tuo autoritratto faccia da invidia ai tuoi amici e follower.

1. Quale app per selfie fa al caso tuo?

Prima di addentrarci alle tecniche migliori per un selfie perfetto, ci teniamo a suggerirti di scaricare una tra le tante e migliori applicazioni in giro sugli store (sia in quello di Google che in quello di Apple).

Per scegliere la più opportuna, ti conviene recarti sul marketplace e ordinare i software per “valutazione” e “commenti positivi“.

2. Il profilo, conta!

Non stiamo parlando di immagini di copertina o appunto, profilo, bensì del tuo lato migliore, perché tutti ne abbiamo uno. Prova a scattare più fotografie, dall’alto, dal basso, a destra o sinistra e poi chiedi a qualcuno dei tuoi amici, quale sia l’inquadratura migliore.

Per qualcuno non va bene il doppio mento, il naso più o meno grosso e altri dettagli che non renderebbero il tuo selfie perfetto.

3. Luce e illuminazione? La priorità

Fare belle foto con smartphone è possibile, ma quante volte ti sarai accorto che la lente anteriore (per fare autoritratti) è decisamente più scarsa di quella posteriore? Questo perché, al di là dei minori megapixel, in alcuni device manca proprio la luce, il flash anteriore.

Mentre nei top gamma della maggior parte dei colossi, come per esempio Samsung e Huawei, negli ultimi anni anche la fotocamera anteriore ha il flash. Una fotografia necessità indispensabilmente di un’ottima illuminazione.

Quindi se ce l’hai bene, attivalo. Qualora la lente del tuo smartphone non disponesse del flash anteriore, utilizza un selfie stick e sfrutta la fotocamera posteriore o in alternativa utilizza la luce del giorno, una lampada o il flash di un altro device per evitare scatti bui.

4. Hai già scelto il tema del suo selfie?

Dopo aver visto come fare un selfie perfetto seguendo le regole precedenti, l’ultima attenzione a cui devi sottoporti è il tema dell’ambiente. Immagina di scattare sempre gli stessi autoritratti e non variare mai il contesto, secondo te, quanta probabilità ci sia che i tuoi seguaci si stanchino?

Te lo diciamo noi, veramente tanta. Per questo motivo per ogni selfie cerca di trovare una ambientazione differente, in cui risalta per esempio, il mare, un albero, un lago, insomma cambia paesaggi. Qualora ti trovassi in un luogo chiuso, opta per mettere in evidenza un trucco, vestito, orologio, insomma qualcosa che dia all’occhio.

Maurizio Festa

Maurizio si occupa di Web e di Mondo Digitale da parecchi anni, apre Supercellulari nel 2018 per provare a spostare l'asticella dell'interesse commerciale su argomenti meno noti alla massa è più di settore.

Read Previous

La guida per creare il tuo QR Code personalizzato gratis

Read Next

Biglietti da visita: servono ancora nell’era degli smartphone?

One Comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *