Quando si smagnetizza la SIM?

Comprendere quando si smagnetizza la SIM, non è un’operazione complessa. Nonostante questo, è importante avere un’idea dei casi in cui potrebbe succedere o meglio ancora, individuare i segnali d’allarme che stanno per arrecare problemi alla tua scheda telefonica.

Quando la SIM si smagnetizza, è molto semplice capirlo, in quanto sulla schermata home del nostro smartphone, appaiono i classici messaggi come: Nessun servizio, oppure Solo chiamate di emergenza.

Devi sapere, che la SIM non sempre è davvero smagnetizzata, ma il più delle volte la causa di questi problemi può essere la polvere che formandosi all’interno del cellulare, si è andata a immettere all’interno dello slot impedendo la corretta lettura della scheda.

In questo caso non sarà necessario portare in assistenza il tuo smartphone, ma basterà aprire lo slot e andare a rimuovere l’eventuale polvere al suo interno. 

Se invece la SIM fosse davvero smagnetizzata, non serve entrare nel panico, in quanto prima o poi a tutti capita di avere di problemi di questo genere. E allora cosa devi fare? Prova innanzitutto a togliere e rimettere la scheda nel telefono.

Se questo metodo non dovesse funzionare e il problema persiste, prova con il metodo della gomma bianca

Tutto ciò che devi fare è prendere la gomma, e strofinarla accuratamente ma senza esercitare un’eccessiva pressione sui contatti situati sotto lo spazio di inserimento della SIM. Se il tuo smartphone non rientra negli ultimi modelli, si può ripetere la stessa operazione sulle lamelle connettrici poste sul lettore della scheda telefonica.

Perché la SIM si smagnetizza: Cosa accade? Ecco tutti i rimedi

A volte può capitare che lo smartphone non legga più la SIM. Questa problematica è causata da diversi fattori, tra cui la smagnetizzazione.

Ci sono moltissimi motivi per cui la SIM si smagnetizza, il più delle volte, la causa del problema è dovuta ad un accumulo di ossidi e a delle minuscole quantità di polvere, come già precedentemente accennato. Questi fattori impediscono il regolare contatto tra le lamelle della scheda e le lamelle del lettore. 

Il rimedio più efficace per evitare che la SIM si smagnetizzi è quello di eseguire una pulizia dell’interno del cellulare almeno una volta al mese. Per effettuare questo procedimento, dovrai munirti di un piccolo ago da cucito, allo scopo di asportare l’ossido che si è formato dalle lamelle connettrici del lettore della scheda. 

Come capire se si è smagnetizzata la SIM o è soltanto bloccata?

Se non sai come capire se si è smagnetizzata la SIM oppure se è stata bloccata, ti basterà decifrare i messaggi d’errore. Per esempio, se il sistema ti restituisce notifiche come ad esempio “No copertura“, “SIM non attiva” oppure “SIM disabilitata“, allora il problema potrebbe essere del tuo operatore telefonico.

Come avrai già letto nel corso dell’articolo, può accadere che quando una SIM si smagnetizza il nostro smartphone non la legga più, dandoci i messaggi di errore citati all’inizio, non riuscendo più a fare telefonate oppure potendo fare solo quelle di emergenza

A questo punto però, se avrai adottato tutti i rimedi che ti abbiamo mostrato e il problema continua a persistere, ti consigliamo di contattare il tuo operatore telefonico e valutare insieme se sia il caso di optare per una scheda nuova.

Lascia un commento